Tag


Titolo: Dieci
Autore: Andrej Longo
Anno2007


Può succedere che ami un libro per la penna agile con cui è scritto, per la immediatezza delle immagini che trasmette, per il filo logico e consequenziale che lo anima, per la sagace impostazione e persino per il titolo illuminante.

E può succedere che odi un libro per i suoi contenuti crudi, per quei temi che ti toccano e ti rovinano la giornata, perché volevi fare una lettura rilassante e invece ti sei imbattuto in qualcosa che ti fa riflettere e tormentare.
Proprio come quando vai al cinema per vedere il cinepanettone con l’intento di spegnere il cervello e poi, poiché la sala è occupata,  decidi di ripiegare sul film d’autore della sala accanto e quando esci sei stravolto, catturato da una rete di pensieri in cui sei caduto tuo malgrado.

Può succedere che il libro che ami e quello che odi sia lo stesso.
Il contenuto ti gela, la forma ti rapisce; ti piace leggerlo, ma ti disturba ripensarlo; lo consigli a tutti i tuoi amici, ma segretamente lo rimuovi dalla tua mente.

Può succedere che questo libro che ti divide sia Dieci di Andrej Longo.
Una feroce fotografia di tutto il male che i bambini delle terre di mafia possono essere costretti a conoscere senza riconoscerlo, a praticare senza immaginare che possano esserci delle alternative, a segnare sulla propria pelle senza riuscire mai a lavarlo via.
Un libro  crudo e ben riuscito che lascia il lettore senza parole.

Simona Melorio

Simona Melorio, dottore di ricerca in Criminologia. Ha scritto, tra l’altro, per edizioni Labrys Cultura di camorra (2010) e Anticamorrra silente. Dalla repressione alle Peer Courts(2012); per il vol. 3 dell’Atlante delle mafie,  Da Terra di lavoro a Terra dei fuochi: evoluzione criminale di un clan “sconosciuto”; per Limes, Rivista di geopolitica, Ottobre 2014, Politici ed imprenditori, radiografia della camorra casalese; per gli Annali dell’Università degli studi del Molise, 15/2013, Il cliché bio-antropologico e pauperistico nello studio dell’eziologia delle camorre.L’esempio dei “sistemi” casalesi; per Narcomafie, Novembre 2014, L’importanza di dialogare sulle mafie

Annunci