Tag

, , , ,

Il presidente del Comitato Economico e Sociale europeo, George Dassis, incontra le Università della Campania.

Sei Atenei campani si incontrano per fare il punto sulle attività messe in campo per il sostegno della cultura della legalità e della lotta alla camorra. Ciascuno con le sue specificità, ciascuno con i suoi progetti di ricerca, tutti nella volontà di avviare sinergie virtuose che, attraverso la diffusione della cultura, possano garantire maggiore legalità nella nostra regione e più prospettive per i giovani.

L’Università Suor Orsola Benincasa c’era, c’era a rappresentare un polo culturale che da molti anni si occupa di questi temi. La prof.ssa Mariavaleria del Tufo, prorettore, ha illustrato i mezzi attraverso i quali l’Ateneo corrisponde alle tre missioni che le università devono soddisfare.

Quanto alla prima missione, la didattica, il Suor Orsola si caratterizza per aver attivato già da molti anni insegnamenti di Criminologia, Didattica della Legalità, Educazione alla legalità, Sociologia della devianza, e soprattutto Legislazione antimafia tenuta dal prof. Raffaele Cantone e Storia delle mafie tenuta dal prof. Isaia Sales.

La seconda missione, la ricerca, soddisfatta negli anni da svariati studi sul campo, per esempio a Scampia e in altri quartieri di Napoli,  è oggi pienamente appagata dalla nascita del centro Res Incorrupta in cui convergono sinergicamente tutte le forze che negli anni hanno lavorato singolarmente sui temi indicati.   Il prof. Isaia Sales, segretario scientifico del centro ReS, ha illustrato, a tal proposito, alcuni dei più importanti progetti di ricerca attivi.

La terza missione, ovvero la diffusione sul territorio, come ha ricordato la prof.ssa del Tufo, è stata corrisposta, tra l’altro, con il Convegno “Dialoghi sulle mafie”, la Web radio dell’università e il nostro Blog. Sì, anche il nostro blog è stato citato, quale esperienza fiore all’occhiello del nostro Ateneo e Alessandro Bottone ha avuto modo di illustrarlo in tutti i suoi aspetti.

Sono intervenuti anche il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, la dott.ssa Serena Angioli, Assessore regionale ai Fondi europei, l’On. Antimo Cesaro, Sottosegretario al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Ha chiuso la sessione di lavoro il presidente George Dassis, sottolineando la necessità del fare, del non piangersi addosso e di lavorare sempre di più per rendere partecipi le istituzioni europee ai bisogni e alle necessità del nostro territorio.

Simona Melorio

Annunci