Quando hai un nemico che non riesci a gestire,  quando è imprevedibile, quando arrivi sempre in ritardo, quando senti di essere sconfitto, devi fare qualcosa, a meno che non decidi di arrenderti.
Le stese.
Imprevedibili, senza logica, senza luogo, senza bersagli.
Come intervenire? Che fare?
Giocare a guardie e ladri non è la giusta strategia, si rischia di arrivare sempre secondi.
E allora meglio non mettersi all’inseguimento, meglio cambiare modalità di azione. Meglio “sparigliare”, fare cose apparentamente futili, ma che possono essere utili. Obbligare il nemico a cambiare strategia, creare problemi,  dare fastidio, disturbare.
Come?
Come avvengono le stese?
Giovani sui motorini che corrono, sparando.
Come contrastarli?Dove colpire? Cosa colpire?
Se si iniziasse dal motorino?
Se ai cavalieri si togliesse il cavallo?
Forse il problema non si risolverebbe, ma un problema glielo si creerebbe a chi stende la sicurezza di una città.
E allora controlliamo i motorini, sequestriamo quelli non in regola, facciamoli andare a piedi, costringiamo a stare in piedi e non comodamente seduti quelli che stendono i propri concittadini. Avranno bisogno di riorganizzarsi, saranno almeno un pò disorientati e se i controlli perdurassero e non fossero solo episodici, sporadici, forse un pò potremmo insidiarlo questo nemico.
Lasciamoli a piedi!

Simona Melorio

Lo Stato attacca la Camorra, ecco cosa sta succedendo, aggiornamenti al 30 Settembre

Annunci