I soldi della camorra investiti in ristoranti sul lungomare. Parola di Marco Mariano, l’ex boss dei Quartieri Spagnoli, da luglio collaboratore di giustizia. «Nella società – scrive, indicando nome e titolari della ditta, nel memoriale consegnato al giudice che sta processando lui e i suoi affiliati – c’è la commistione dei soldi di una quota pari a 150mila euro proveniente dai Calascioni, i Baratto di Fuorigrotta, e 150mila euro di una persona a sua volta socio storico dei Colascioni».

CONTINUA A LEGGERE SU ‘IL MATTINO’

Annunci