Rivolgendosi ai ragazzi della Piana di Gioia Tauro e ai loro insegnanti presenti alla commemorazione del Brigadiere Rosario Iozia, ucciso 30 anni fa dalla ‘ndrangheta a Cittanova, il colonnello Giancarlo Scafuri, comandante provinciale dei carabinieri di Reggio Calabria, ha detto: “Ragazzi, questi sono gli effetti della ‘ndrangheta: c’è una mamma che dopo trent’anni ancora piange suo figlio. Insegnanti, spiegate bene ai ragazzi che cosa sia la ‘ndrangheta e non abbiate paura di usare questa parola. Ditela. Non l’ha detta nessuno oggi in chiesa. C’è solo una strada, non ce ne sono altre.  Spiegatelo bene ai ragazzi in modo che lo possano spiegare ai loro genitori”. E ha aggiunto: “La Calabria merita di più”.

GUARDA IL VIDEO SU “LA REPUBBLICA”.

Annunci