Tag

, , ,

L’ITALIA brucia. Le domande che vengono poste sono ogni estate sempre le stesse e da sempre restano inevase: perché brucia tutto? Com’è possibile? Chi sono i responsabili? Perché non si spegne in tempo? I cieli italiani sono rossi di fiamme e non per mero caso. Ma nemmeno, come ho sentito dire al governatore della Campania Vincenzo De Luca, per un disegno eversivo o un attacco alle istituzioni. Se l’Italia brucia i motivi sono molteplici e assolutamente controintuitivi. “Con questo caldo basta una cicca di sigaretta per incendiare tutto”, “È responsabilità di piromani”, “Si dà fuoco a poveri animali che poi correndo incendiano intere foreste “: leggende metropolitane, menzogne cui è facile credere e che facilmente si raccontano per trovare soluzioni che non implicano approfondimento. L’Italia brucia per cento motivi: vogliamo provare a elencarli tutti?

CONTINUA A LEGGERE SU ‘LA REPUBBLICA’

Annunci